Loading...

Il progetto ha avuto l’obiettivo di dare un approccio concreto allo studio della preistoria e di allargare gli orizzonti locali superando i confini regionali e nazionali. Le scuole gemellate hanno scambiato informazioni relative ai siti archeologici presenti nel loro territorio. Allo stesso tempo c’è stata una totale condivisione, in ogni fase del progetto, dei materiali prodotti e delle esperienze che si stavano effettuando. Un importantissimo risultato è stato quello di poter usare la lingua inglese come lingua veicolare per lo scambio delle informazioni tra le scuole gemellate. Il reperimento di informazioni dalla piattaforma ha motivato gli alunni a superare il libro di testo per cimentarsi in uno studio meno passivo e più dinamico. L’approccio multidisciplinare ha permesso lo sviluppo di un pensiero divergente proiettato alla ricerca di nuove soluzioni. Ampliare le conoscenze ricevendo informazioni dalle scuole gemellate e essere protagonisti attivi al momento di doverle divulgare ha reso lo studio della storia molto motivante e costruttivo. Le competenze raggiunte sono andate al di là della mera conoscenza e sono diventate bagaglio anche per l’acquisizione di competenze future. Uno degli obiettivi che si intendeva perseguire era, infatti, quello di dare ad ogni singolo alunno gli strumenti per procedere in maniera autonoma nella costruzione delle proprie conoscenze. L’abitudine al confronto con l’altro ha contribuito, inoltre, a migliorare la capacità di accettare il punto di vista dell’altro e di lavorare in gruppo nel rispetto dei ruoli.

Links to Project Outcomes https://twinspace.etwinning.net/32439/home 

Other documents ae1459a4.docx

PROJECT DESCRIPTION

Pedagogical Innovation and Creativity

Si può tranquillamente affermare che il metodo usato è stato quello della ricerca-azione. Gli alunni, con l'aiuto dell'insegnante vista la giovane età, hanno fatto ricerche per approfondire gli argomenti trattati. Gli elementi della ricerca hanno avuto lo scopo di cercare materiale e informazioni da inviare in piattaforma o di approfondire argomenti per i quali si era ricevuto l'input dalle scuole partners. Le conoscenze in questo modo hanno preso forma gradualmente superando la trasmissione passiva alla quale di solito si è abituati con la lezione tradizionale . Mentre si acquisivano informazioni le conoscenze venivano trasformate subito in competenze. A mio parere, questo risultato è uno dei punti di forza del lavoro sulla piattaforma eTwinning. Il lavoro di gruppo si è articolato in maniera spontanea e, per quanto possibile, flessibilmente. Ho preferito non dare compiti prestabiliti o creare gruppi fissi. La composizione del gruppo variava a seconda del lavoro da svolgere, di ricerca o creativo ( per la storia e i prodotti artistici) . L'uso della LIM è stato essenziale per avere un contatto periodico con il sito o per rivedere, all'occorrenza, alcuni argomenti . Si è scelto di costruire un grande pannello murale che ha preso forma con l'avanzare del progetto. Il risultato finale è stato socializzato su Twinspace.

Curricular integration

Non è stato difficile integrare il progetto con la progettazione di Istituto e di classe. Il gruppo coinvolto è stato abituato sin dalla Prima classe a lavorare utilizzando la metodologia CLIL per approfondire gli argomenti di studio. L'uso veicolare della lingua inglese era già stato proposto, ovviamente è diventato ancora più efficace perché si sapeva che la lingua straniera veniva usata per comunicare con persone reali. Il nostro Istituto da anni privilegia progetti con contenuti che riguardano Cittadinanza e Costituzione e ogni anno riceve finanziamenti per progetti destinati alle Aree a Forte Processo Migratorio. Se ne deduce che gli insegnanti e gli alunni sono abituati a lavorare cercando il confronto con gli altri, accettando punti di vista diversi, con la curiosità di scoprire cosa l'altro può proporci. Un'altra situazione favorevole è stata data da un progetto extracurricolare, Storytelling, che è iniziato durante il secondo quadrimestre quasi parallelamente a quello eTwinning. Durante lo Storytelling gli alunni hanno ascoltato, rielaborato storie e trasformato le sensazioni e le emozioni da esse derivate in prodotti creativi. E' quanto è stato fatto con la storia " Caccia alla tigre dai denti a sciabola" che gli alunni hanno recepito prima tramite ascolto passivo, poi rielaborato autonomamente e infine rappresentato artisticamente in libri individuali. Da quanto sopra esposto si capisce che l'approccio è stato multidisciplinare. Le materie coinvolte sono state, principalmente, storia, inglese, italiano e arte. Anche le visite guidate al Museo Nazionale di Reggio Calabria e l'uscita di un giorno al Parco della Preistoria hanno trovato una naturale collocazione nel progetto.

Communication and exchange between partner schools

Questo è stato il mio primo progetto eTwinning e , posso dirlo, sicuramente non sarà l'ultimo. Ho accolto l'invito della relatrice, la collega piemontese, con la quale avevo lavorato anni fa durante la mia permanenza a Pinerolo. E' stato entusiasmante lavorare a distanza, anche con i colleghi turchi e rumeni. La comunicazione è stata molto fluida e si è creata anche una specie di tacita sintonia. Ci siamo, infatti, ritrovati, a rispettare i tempi scanditi dal progetto e a postare in maniera quasi sincrona i materiali. Spero che il nostro gemellaggio possa continuare già dal prossimo anno scolastico. I canali di comunicazione sono stati via mail per gli insegnanti e tramite la piattaforma per gli alunni. Speriamo in futuro di poter comunicare utilizzando Skype, per esempio. Collaboration between partner schools. L’ideazione e la stesura del progetto sono state opera della collega piemontese; ogni scuola ha elaborato in modo personale quanto richiesto dal progetto anche in base all'offerta del territorio: la comunicazione circa i siti preistorici presenti nel loro territorio, la costruzione pratica di modelli di vita del Paleolitico e del Neolitico, la realizzazione di elaborati artistici. Particolare attenzione è stata data alla realizzazione di linee del tempo, sia su pannello murale che online. Particolarmente interessante è la linea del tempo online al quale si riferisce il link http://www.timetoast.com/timelines/our-prehistoric-ancestors La linea è stata ideata e pubblicata dalla relatrice, secondo me dà l'idea del lavoro fatto assieme perché è una perfetta sintesi del nucleo del progetto che era quello di scambiare informazioni sui siti archeologici preistorici del proprio territorio, ovviamente in chiave europea. E' stata molto apprezzata dagli alunni che hanno avuto un impatto visivo del loro lavoro.

Use of technology

Durante il progetto sono stati usati computer portatili e la LIM. Purtroppo con qualche difficoltà per quanto concerne la LIM. Durante l'anno scolastico passato, il nostro plesso scolastico è stato interessato da lavori di collaudo sismico. Provvisoriamente siamo stati ospiti di una delle scuole medie del nostro Istituto. Periodicamente abbiamo chiesto di poter usufruire di un'aula con LIM in dotazione e abbiamo superato l'ostacolo. Il computer è servito per la creazione dei prodotti multimediali prodotti ed inviati. E' stato fatto un largo uso anche della macchina fotografica.

Results, impact and documentation

L’esperienza è stata presentata durante una manifestazione finale a conclusione dell’anno scolastico. E’ stata allestita una mostra all’interno dell’aula dove sono stati presentati tutti i lavori prodotti dagli alunni collegati al progetto: pannello murale con linea del tempo eTwinning, tavolette con graffiti, abitazioni primitive, vulcano e scomparsa dei dinosauri, riproduzione di ceramiche primitive e infine libro con copertina creativa. L’intero percorso, compresi gli scambi avvenuti con le scuole gemellate, è stato riassunto in una presentazione power point consegnata in un cd alle famiglie degli alunni, purtroppo non riesco a caricarla perchè troppo pesante. Durante la manifestazione si è effettuato l’accesso alla piattaforma per dare conto dell’evoluzione del progetto e delle finalità del lavoro. La ricaduta positiva del progetto sull’intero istituto e sulla comunità è testimoniata da un articolo pubblicato su un quotidiano locale. http://www.villaedintorni.it/2017/06/21/villa-san-giovanni-alla-scuola-primaria-milani-concluso-progetto-twinning-storia-archeologia-studiate-gemellaggio-tre-scuole-europee/

Other Awards (if applicable). Per adesso nessun riconoscimento ufficiale, solo il plauso del nostro Dirigente scolastico e delle famiglie!

PNRR

Banner domanda iscrizione infanzia

banner MaD
banner media library

Banner PON 2014 2020

News Feed

RCIC855001 qrcode
ComeniusLogo
banner eventi scolastici
Etwinnning logo
about us

Statistiche

Oggi674
Ieri2759
Settimana10532
Mese674
Totali2344285

Venerdì, 01 Marzo 2024 08:06

Chi è online

Abbiamo 351 visitatori e nessun utente online

logo erasmus

logo bulli basta

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

COOKIE POLICY

(Provvedimento del Garante dell'8 Maggio 2014 pubblicato in G.U. n. 126 il 3 giugno 2014)

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014)

Link: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884

 Premessa normativa

I cookie sono file di piccole dimensioni che i siti visitati dall'utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l'utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. "terze parti"), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.

I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc..

Al fine di giungere a una corretta regolamentazione di tali dispositivi, è necessario distinguerli posto che non vi sono delle caratteristiche tecniche che li differenziano gli uni dagli altri proprio sulla base delle finalità perseguite da chi li utilizza. In tale direzione si è mosso, peraltro, lo stesso legislatore, che, in attuazione delle disposizioni contenute nella direttiva 2009/136/CE, ha ricondotto l'obbligo di acquisire il consenso preventivo e informato degli utenti all'installazione di cookie utilizzati per finalità diverse da quelle meramente tecniche (cfr. art. 1, comma 5, lett. a), del d. lgs. 28 maggio 2012, n. 69, che ha modificato l'art. 122 del Codice).

Al riguardo, e ai fini del presente provvedimento, si individuano pertanto due macro-categorie: cookie "tecnici" e cookie "di profilazione".

Cookie tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice).

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

Per l'installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti, mentre resta fermo l'obbligo di dare l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Codice, che il gestore del sito, qualora utilizzi soltanto tali dispositivi, potrà fornire con le modalità che ritiene più idonee.

Quale tipo di cookie usa questo sito?

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici e non persistenti:

1)            contatore visite (a singola sessione);

2)            accesso e navigazione in area riservata (per i soli utenti registrati);

Questo sito non utilizza cookie di “profilazione” e non sono presenti cookie di “terze parti”.

Come disabilitare i cookie

Avvertenza: in relazione alla disattivazione da parte dell’utente di tutte le tipologie di cookie (tecnici compresi) si precisa che alcune funzionalità del sito potrebbero essere ridotte o non disponibili.

Google

Per disabilitare l’utilizzo dei cookie analitici ed impedire a Google Analitycs di raccogliere i dati di navigazione è possibile scaricare il componente disponibile al seguente link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout

Per disabilitare l’utilizzo dei cookie da parte di Google visitare la pagina: http://www.google.com/settings/ads

Per disabilitare direttamente dal browser le tipologie di cookie utilizzate dal presente sito web:

Chrome

https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it 

Internet Explorer

http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9 

Opera

http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html 

Safari

http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT 

Firefox

https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare e disattivare i cookie 

Se si utilizza un browser web non presente nell'elenco riportato sopra, si prega di fare riferimento alla documentazione o alla guida online del proprio browser per ottenere ulteriori informazioni. Si avvisano gli utenti che il Titolare funge solamente da intermediario tecnico per i link riportati in questo documento e non può assumersi nessuna responsabilità in caso di eventuale modifica.

Area riservata